A SUSA con i Colleghi del 13° BTG Chasseur Alpins

Buongiorno a tutti,
i mesi scorrono veloci e ci rendiamo conto di non aver aggiornato questo sito.
L'acquisizione del profilo FACEBOOK Unuci Torino: vivi le Forze Armate, riscuote certamente un successo che a volte ci stupisce, ma noi non facciamo altro che raccontare quello che facciamo.

Qui, aggiorniamo la pagina per coloro che resistono alla tentazione di iscriversi al su citato.

Ma raccontiamo le ultime importanti novità:

Incontro a Susa con 13° Btg Chasseur Alpins (Battaglione di riservisti).

In una giornata splendida, alla fine dell'esercitazione di marcia che li ha condotti in Italia, i nostri Colleghi d'oltralpe, hanno voluto testimoniare come il loro Comandante, il Capitano Stephane, arrivò a Susa in aiuto delle Truppe Italiane nel 1945.

Dobbiamo dire che i Colleghi, ci hanno scambiato per alpini (molti di noi lo erano e questo ci rincuora) ma moltissimi dei presenti sono genieri, cavalieri, fanti, paracadutisti e del corpo militare CRI.
Grazie al nostro ormai fatidico motto: risolvere il problema, raggiungere lo scopo e poi protestare, abbiamo potuto riservare ai Francesi, in pochi giorni di tempo per l'organizzazione, una splendida cerimonia, coinvolgendo in modo informale anche alcuni Ufficiali in rappresentanza della Brigata Alpina Taurinense. Un plauso alla Vice Sindaco di Susa (dire "vicesindachessa", me lo vieto) che ha saputo gestire in modo eccelso il suo compito di "Padrona di Casa" parlando in francese, essendo anche un'insegnante, assieme al Sindaco di Bessan, che ci ha già invitato per la prossima attività. Ma gli inviti sono piovuti anche dal Comandante del 13°, che vorrebbe coinvolgerci in una attività addestrativa congiunta.

Questo è la prima delle attività portate a termine, a breve ci metteremo a pari...seguiteci dove volete, ma sosteneteci con la Vostra partecipazione ed il sostegno alla Sezione.
Noi non molliamo, noi non lasciamo nessuno indietro, ma se ci date una mano, terremo alto il nome dell'UNUCI ovunque ce ne sia data l'occasione.

Cordialità
La Sezione di Torino

Commenti