UNUCI TORINO : Vivi Le Forze Armate



Il blog raduna le attività della Sezione di Torino, rappresenta la Presidenza Nazionale in quanto realtà periferica, manleva la stessa da eventuali usi impropri.

La Sezione segue i dettami del suo Statuto Nazionale:

La vigilanza sull’UNUCI è esercitata dal Ministero della Difesa.

Art. 2 Finalità dell’Associazione
1. L’UNUCI ha lo scopo di concorrere alla formazione morale e professionale degli Ufficiali di ogni ruolo e grado delle categorie in congedo nonché, alle connesse attività divulgative e informative, per il loro impiego nell’ambito delle Forze di completamento e delle Unità militari attive.
2. Per il raggiungimento dei suoi scopi l’UNUCI svolge i seguenti compiti:
a. tutela il prestigio degli Ufficiali in congedo, mantiene alto il morale e vivo l’attaccamento alle Forze armate e ai Corpi di appartenenza;
b. rende sempre più saldi i vincoli fra gli Ufficiali in congedo e quelli in servizio di tutte le Forze Armate e dei Corpi armati dello Stato;
c. collabora con le competenti Autorità militari, anche su base convenzionale, all’addestramento e alla preparazione fisica e sportiva del personale militare in congedo, che aderisce al reimpiego in servizio nelle Forze di completamento;
d. mantiene rapporti con organizzazioni internazionali fra Ufficiali in congedo per lo svolgimento di programmi addestrativi per il pronto inserimento dei riservisti nelle formazioni militari e opera in vari contesti internazionali anche con finalità culturali e promozionali;
e. promuove i valori di difesa e sicurezza della Patria, la fedeltà alle istituzioni democratiche, rafforzando i vincoli di solidarietà tra il mondo militare e la società civile;
f. sensibilizza l’opinione pubblica sulle questioni della difesa e della sicurezza nazionale, sul ruolo e l’importanza dei riservisti, sulla cultura della sostenibilità ambientale e sociale;
g. fornisce il proprio apporto negli interventi di difesa e protezione civile;
h. promuove l’elevazione e la qualificazione culturale e professionale, nonché la formazione continua superiore degli iscritti in Patria e all’estero, attraverso la partecipazione a corsi di studio, di aggiornamento e addestramento e con attività fisica e sportiva;
i. realizza, nell’ambito delle proprie disponibilità, assistenza morale e materiale nei confronti degli iscritti;
j. rappresenta ai competenti organi gli interessi degli iscritti;
k. concorre a richieste di collaborazione in materia di rappresentanza militare degli Ufficiali delle categorie in congedo nel quadro della vigente normativa.

12.12.06

Buon Natale, ci vediamo nel 2007

Martedì 9 Gennaio 2007 la Sezione UNUCI di Torino riaprirà dopo la pausa festiva.
A tutti i soci i nostri migliori auguri di Buon Natale e felice 2007!

SLIDE 06 Notturna: missione compiuta

Anche quest'anno UNUCI Torino ha portato a termine l'edizione notturna della SLIDE, l'esercitazione annuale che prevede due eventi l'anno.
Poco più di 45 giorni dall'edizione diurna sono bastati per mettere in piedi l'esercitazione più ambiziosa e complessa degli ultimi cinque anni per UNUCI Torino: una vera e propria missione a livello compagnia, che ha impegnato per circa 12 ore ben 65 persone tra pattuglie partecipanti, trasporti e trasmissioni.

Gli elementi di novità erano molti: anzitutto il numero dei componenti le pattuglie, ben 6 tra ufficiali UNUCI, militari delle Forze di Completamento e operatori del GTP di soft air. Un'altra novità, anche per un'esercitazione tradizionalmente non competitiva come la SLIDE, era la necessità di coordinare il movimento delle singole pattuglie come facenti parte di un unico dispositivo. Niente percorsi fissi, niente punti prova e nessuna classifica: piuttosto un obiettivo unico da raggiungere con il coordinamento e l'azione di tutti. Una vera esercitazione.

La missione si basava su uno scenario, ancora fluido, in cui un contingente di interposizione debba posizionarsi in un'area nella quale due fazioni si sono fronteggiate fino a pochi giorni prima. Per garantire la sicurezza del dispositivo le pattuglie dovevano raggiungere un punto di riordino e, da lì, partire per una ricognizione dell'area assegnata dove individuare elementi di forze irregolari, sia favorevoli che ostili al contingente.

La prima fase è cominciata alle 18.00 con l'inserimento delle pattuglie in due punti diversi, a nord e a sud dell'area addestrativa, con il contributo dei mezzi storici de LA SUBALPINA - AUTO MILITARI D'EPOCA. Le comunicazioni radio erano gestite dall'Associazione Radioamatori Italiani, che ha anche monitorato il movimento grazie al sistema APRS di radiolocalizzazione, fornito a due pattuglie. Questo sistema, composto da una radio ricetrasmittente collegata a un GPS, fornisce in tempo reale la posizione della pattuglia alla stazione ricevente, attrezzata con un software dedicato. Impiegato già nella edizione 2005, è uno degli aspetti tecnici più interessanti dell'esercitazione, molto utile nell'attività notturna.

Metà delle pattuglie, nella marcia di avvicinamento, ha effettuato una prova di primo soccorso, gestita dal Ten. Raffaele Pepe del Corpo Militare della CRI, medico esperto e veterano di molte missioni all'estero. Il personale della CRI si è poi trasferito al punto di riordino, dove ha testato l'altra metà delle pattuglie.

La seconda parte dell'esercitazione, quella più difficile, è cominciata alle 20.30 con il briefing finale, presso il punto di riordino dove, alla luce delle torce elettriche, i comandanti di pattuglia hanno pianificato il movimento nell'area assegnata, individuando dei punti intermedi di riunione, prima di raggiungere l'obiettivo finale. Il termine per il compimento della missione era stato fissato per le 23.30.

In questa fase si è vista l'opera della nutrita aliquota di "attivatori", il cui scopo era simulare l'attività delle milizie occupanti la zona. Anche questo personale apparteneva al GTP e aveva impiegato il pomeriggio di sabato per disporsi nella zona assegnata in modo da individuare qualsiasi intrusione. Le pattuglie UNUCI che stavano per entrare nell'area avrebbero trovato pane per i loro denti.

Il movimento notturno in ambiente boschivo è difficile di per sè, ma la necessità di mantenere il silenzio per non farsi individuare dagli attivatori ha rallentato il passo delle pattuglie che dovevano percorrere il bosco. Chi invece ha seguito strade e sentieri ha avuto un percorso più agevole, almeno fino a che non è entrato in contatto con l'interdizione. Alcuni punti sensibili sono stati superati solo dopo brevi scontri con armi soft air. Infine, incalzati dal poco tempo rimasto, tre pattuglie hanno raggiunto l'obiettivo finale, un ponte da mettere in sicurezza.

La sicurezza del ponte era "minata" - in senso letterale - da uno zainetto appoggiato in un angolo. L'aliquota Genio e' stata subito attivata, affrontando la prova con i mezzi a disposizione. Lo zainetto si e' rivelato dimesso nell'aspetto, ma altamente tecnologico all'interno: una (finta) carica attivabile con un cellulare. Ottimo approccio dei genieri coinvolti, che hanno capitolato soltanto di fronte ad un ultimo dispositivo antirimozione magnetico.

Il rientro di tutte le pattuglie, coordinato sul terreno e via radio, è avvenuto ancora con il contributo dei veicoli storici e per le 01.30 l'esercitazione poteva dirsi conclusa.
I responsabili dell'addestramento possono essere soddisfatti della partecipazione massiccia e dello svolgimento di una esercitazione tutt'altro che facile. Oltre alle pattuglie è stato necessario coordinare le associazioni di cui si è detto e solo grazie all'esperienza e alla professionalità di tutti la SLIDE 06 notturna può dirsi un successo.
Non mancano certo cose su cui lavorare: i margini di miglioramento ci sono sempre e le esercitazioni si fanno proprio per questo, ma la strada è sicuramente quella giusta.
Ora però è tempo di riposarsi, anche se già qualcuno chiede "la facciamo anche l'anno prossimo?"

25.10.06

Il Giornale di Calotta pronto da scaricare

La Calotta è una parte importante della vita della nostra Sezione: per farla conoscere meglio abbiamo creato una rivista dedicata alle sue attività.
Il primo numero è uscito da poco e lo potete richiedere in Sezione, oppure potete scaricarlo subito a questo link in formato pdf.
Cliccate con il destro sul link e, se non volete aprire direttamente il file, scegliete l'opzione "salva oggetto come" (Explorer) oppure "salva destinazione come" (Mozilla Firefox).
Buona lettura.

19.10.06

TSM 2006: ecco com'è andata



Abbiamo archiviato anche la gara internazionale di Mendrisio. Forse la gara di tiro più impegnativa e importante che si svolga dalle nostre parti (o quasi, visto che Mendrisio è in Svizzera).
In effetti non sembrava quasi di essere all'estero, dato il numero importante di italiani: a occhio ci è sembrato che fossimo la maggioranza e UNUCI Torino ha dato un bel contributo. I nostri 18 partecipanti erano (a detta degli organizzatori) il gruppo più numeroso. Vedere l'album foto per credere. Tutti i risultati e le classifiche sono ora disponibili in pdf.
Il Trofeo San Martino si sviluppa su un unico giorno, molto intenso, in cui si spara con una quantità di armi svizzere: Luger Para 06, Fass 57 e Fass 90 a 300 metri, SIG P 75 e Mosquito e carabina biathlon. Senza parlare dell'arco olimpico e del lancio di bombe a mano inerti.
Il tutto era organizzato in modo da sfruttare i classici tempi morti tipici delle gare di tiro e, come risultato, i concorrenti non hanno avuto modo di annoiarsi, tra viaggi da un poligono all'altro e i ritorni alla base dove sono state presentate la Protezione Civile e la scuola Granatieri di Isone.
Ospitalità buona, vitto e alloggio forniti dall'organizzazione che, a fronte di una quota di iscrizione elevata, sono stati impeccabili. La gara costa molto ma dà sicuramente altrettanto.
I risultati: 9 medaglie su 18 partecipanti di Torino, tra oro, argento e bronzo. Gli altri 9 si devono accontentare del diploma di partecipazione e, soprattutto, si dovranno esercitare di più per la prossima edizione. Tirare a 300 metri non è qualcosa che si improvvisa e solo la pratica assidua può dare buoni risultati.
Per ora aspettiamo la prossima attività, la SLIDE notturna del 25 Novembre.
Ma ne parleremo meglio prossimamente. Restate collegati.

11.10.06

SLIDE 06: ecco le foto

Abbiamo messo in linea le prime foto della SLIDE 06. Qui sotto trovate un breve resoconto dell'esercitazione.

Sabato 7 è stata una giornata piuttosto impegnativa per chi è venuto a Ivrea alla SLIDE 06.
Dalle 07.30 alle 16.30 abbiamo allestito, accolto i partecipanti, abbiamo preso anche un po' di pioggia (che per fortuna è durata poco) e poi, naturalmente, abbiamo aspettato che tutti portassero a termine la missione.
Il percorso di 13 km era pianeggiante, ma i 10 kg di zaino lo hanno reso più "interessante" e la fitta boscaglia che si incontrava nella seconda metà del tracciato ha fatto il resto. Il percorso di marcia e orientamento comprendeva 4 prove teoriche e due pratiche.
Le squadre, nota la distanza da percorrere, dovevano comunicare un tempo di arrivo finale e cercare di rispettarlo, portando a termine le prove di percorso. Non si è privilegiata la squadra più veloce in assoluto, bensì quella che avrebbe rispettato la propria valutazione e, al contempo, che avrebbe eseguito correttamente gli esercizi.

Le due prove pratiche erano:
  • Primo soccorso (punto Delta): organizzato con il supporto e la partecipazione del Corpo delle Infermiere Volontarie della CRI.
  • Rastrellamento e bonifica edificio: organizzato dall'UNUCI (personale di Torino e un ufficiale della sezione di Cuneo), anche qui con l'importante concorso del Gruppo Tattico Piemontese di soft air, che ha fornito parte dei materiali e del personale.
Un grazie anzitutto al nostro Presidente, Gen. B. Vincenzo Lombardozzi, per aver creduto ancora una volta nella formula che, da anni, propone ai nostri iscritti esercitazioni vicine a Torino, gratuite e, speriamo, formative. Un modo per fare addestramento insieme, all'insegna dello spirito di corpo.
Grazie ai già citati organizzatori, senza la cui competenza non sarebbe stato possibile mettere in piedi la SLIDE 06 e che cercheremo di coivolgere anche in futuro.
E infine grazie ai partecipanti: il male ai piedi passa (speriamo), ma la soddisfazione e l'interesse, speriamo che non passino mai.
E adesso? Stiamo pensando già alla prossima esercitazione, prossimamente verranno comunicate date e modalità. A presto.

2.10.06

Due settimane intense

Ottobre è sempre un mese molto pieno di attività: solo per citare gli eventi più importanti, domani, martedì 3, alle 19.00 presso la nostra sede ci sarà la riunione finale sulla SLIDE 06 che avrà luogo sabato 7.
Il 14 ottobre invece sono ben tre gli eventi tra cui i nostri soci possono scegliere: il Trofeo San Martino di Mendrisio (Svizzera) per il quale le iscrizioni sono ormai chiuse; a Pinerolo (TO) ci sarà una gara interregionale di tiro, presso il TSN di via Tiro a Segno; infine a Novara avrà luogo la tradizionale Gara di Pattuglia a Cavallo, originariamente prevista per sabato 7.

Info in sede domani sera alle 19.00.
Non dimenticate di consultare il nostro calendario on line.

26.9.06

AFGHANISTAN: ESPLOSIONE COINVOLGE PATTUGLIA DI MILITARI ITALIANI

Alle ore 08.00 circa ora locale (alle 05.30 ora italiana), durante una normale attività di pattuglia condotta da personale italiano nel distretto di Chahar Asyab, circa 10 km a sud di Kabul, un convoglio italiano composto da 3 veicoli blindati leggeri (VBL) “Puma” è stato coinvolto dall’esplosione di un ordigno improvvisato probabilmente azionato a distanza (RC-IED) che ha interessato il terzo mezzo, su cui viaggiavano 6 militari italiani. (continua sul sito Esercito)
(Fonte: sito ufficiale dell'Esercito)

In Memoria: Gen. C.A. Muraro

L'UNUCI COMUNICA A TUTTI GLI ISCRITTI CON PROFONDO CORDOGLIO L'IMPROVVISA SCOMPARSA DEL PRESIDENTE GEN. C.A. FORTUNATO PIETRO MURARO AVVENUTA IL GIORNO 24 SETTEMBRE 2006.
LE ESEQUIE AVRANNO LUOGO IL 27 SETTEMBRE 2006 NELLA CHIESA DI SANTA MARIA IN DOMNICA ALLA NAVICELLA ALLE ORE 10.00

20.9.06

SLIDE 06: ci siamo


Il 7 ottobre si avvicina, mentre stiamo dando gli ultimi ritocchi alla SLIDE 06.
Il prossimo martedì, 26 ottobre, alle 19.00 presso la sede di Via Montecuccoli avrà luogo il briefing preliminare per chi vuole partecipare. Il briefing sarà anche distribuito in forma scritta, una copia rimarrà in sede per consultazione e gli interessati che non dovessero essere presenti ne potranno richiedere una copia via e-mail.
Con due settimane di anticipo i nostri ufficiali avranno il tempo di prepararsi all'esercitazione e di chiarire eventuali dubbi nella riunione del 3 ottobre.
Quindi non dimenticate queste date, scriveteci una mail se avete domande o se intendete partecipare.

7.9.06

Assedio di Torino 1706 - 2006

In coincidenza con la celebrazione dei 300 anni dall'Assedio di Torino da parte dei francesi, pubblichiamo il link a un sito che ne riporta la storia, le informazioni sugli eventi e molto altro.

http://www.torino1706.it

Precisiamo che in tutti i casi UNUCI Torino non è responsabile del contenuto dei siti esterni e che questi vengono citati per informazione dei nostri utenti. La citazione del link non costituisce approvazione da parte del curatore di questo blog o di UNUCI Torino.

6.9.06

La SLIDE 06 a ottobre

Sabato 7 ottobre avrà luogo la SLIDE 06, l'esercitazione organizzata da UNUCI Torino che è ormai giunta alla sesta edizione.
Presto tutti i dettagli su dove avrà luogo (dintorni di Torino) e sul tipo di prove saranno disponibili presso la nostra sede nel corso delle riunioni dedicate all'addestramento, tutti i martedì sera alle 19.00.

Nuovo sito e tante gare

Finalmente ci siamo riusciti: dopo mesi di gestazione, versioni beta e ripensamenti, la versione 2006 del sito di UNUCI Torino è on line in coincidenza con la ripresa delle attività.
E di cose da fare a Settembre ce ne saranno davvero parecchie: il 16 la tradizionale gara di marcia e tiro a Sessant (AT), il 23 la gara di marcia e orientamento (con prove tecniche) a Biella.
Per non parlare della gara di tiro di Annemasse, organizzata dall'AORSL francese, che si svolgerà nel poligono svizzero di Bernex. In palio un brevetto di tiro francese per chi ha occhio fino e mano ferma. Per gli altri, l'opportunità di usare armi militari svizzere e di fare pratica ad alto livello.
Date uno sguardo al nostro calendario per saperne di più o venite a trovarci il martedì sera alle 19.00 nella sede di Torino in via Montecuccoli 3.

14.6.06

Abbiamo cambiato indirizzo

Lo avevamo detto: stiamo modificando il sito e faremo ancora dei cambiamenti. Speriamo che siano per il meglio e che rendano più agevole e efficiente l'uso di queste pagine.
Fateci avere i vostri commenti e, per i prossimi giorni, portate pazienza: a poco a poco personalizzeremo questa pagina per renderla più simile al resto del sito.