Bousson, missione compiuta. Ma non finisce qui

Per la seconda volta in tre settimane siamo tornati a Bousson per una gara di orientamento. Questa volta la richiesta veniva direttamente dalla Scuola di Applicazione e Istituto di Studi Militari dell'Esercito e non potevamo tirarci indietro.
43 squadre di Ufficiali frequentatori, 129 in tutto, si sono misurate sul percorso di 13 km preparato, allestito e presidiato da noi, in un arco di circa 6 ore. Decisamente la più lunga gara di orientamento che avessimo mai organizzato, in termini di tempo: le partenze sono andate avanti per oltre 2 ore, mentre cominciavano ad arrivare le prime squadre.
La Scuola di Applicazione ci ha ovviamente fornito un supporto logistico fondamentale, alloggiandoci presso il campo di Oulx, mettendoci a disposizione alcuni mezzi e una maglia radio, più un mezzo di soccorso, oltre alla disponibilità e la fiducia dei propri Ufficiali.
Una esperienza molto faticosa ma davvero motivante che ci auguriamo di poter ripetere.

(Foto: una squadra ad un punto di controllo - © UNUCI Torino)

Intanto, la vita continua e la "Lombardia", la gara italiana più grande e importante, è alle porte. Quest'anno andrà a Palazzago (BG) una sola squadra di Torino, contro le 3 delle ultime edizioni, ma non per questo ci andiamo con uno spirito diverso. Dopo l'esperienza dell'anno scorso, quest'anno dobbiamo assolutamente fare meglio.

Infine, prosegue la preparazione della cerimonia prevista nell'ambito della manifestazione "Esercito in Reggia", alla quale parteciperà una aliquota di nostri Ufficiali. Si prevede uno sfilamento e uno schieramento dei reparti inquadrati. Questo sabato è in programma la prima sessione di addestramanto formale per coloro che hanno dato la disponibilità.

Se volete aderire, scriveteci una mail.
Domani sera, come al solito, riunione in sede alle 19.00. Vi aspettiamo.

Commenti