UNUCI TORINO : Vivi Le Forze Armate



Il blog raduna le attività della Sezione di Torino, rappresenta la Presidenza Nazionale in quanto realtà periferica, manleva la stessa da eventuali usi impropri.

La Sezione segue i dettami del suo Statuto Nazionale:

La vigilanza sull’UNUCI è esercitata dal Ministero della Difesa.

Art. 2 Finalità dell’Associazione
1. L’UNUCI ha lo scopo di concorrere alla formazione morale e professionale degli Ufficiali di ogni ruolo e grado delle categorie in congedo nonché, alle connesse attività divulgative e informative, per il loro impiego nell’ambito delle Forze di completamento e delle Unità militari attive.
2. Per il raggiungimento dei suoi scopi l’UNUCI svolge i seguenti compiti:
a. tutela il prestigio degli Ufficiali in congedo, mantiene alto il morale e vivo l’attaccamento alle Forze armate e ai Corpi di appartenenza;
b. rende sempre più saldi i vincoli fra gli Ufficiali in congedo e quelli in servizio di tutte le Forze Armate e dei Corpi armati dello Stato;
c. collabora con le competenti Autorità militari, anche su base convenzionale, all’addestramento e alla preparazione fisica e sportiva del personale militare in congedo, che aderisce al reimpiego in servizio nelle Forze di completamento;
d. mantiene rapporti con organizzazioni internazionali fra Ufficiali in congedo per lo svolgimento di programmi addestrativi per il pronto inserimento dei riservisti nelle formazioni militari e opera in vari contesti internazionali anche con finalità culturali e promozionali;
e. promuove i valori di difesa e sicurezza della Patria, la fedeltà alle istituzioni democratiche, rafforzando i vincoli di solidarietà tra il mondo militare e la società civile;
f. sensibilizza l’opinione pubblica sulle questioni della difesa e della sicurezza nazionale, sul ruolo e l’importanza dei riservisti, sulla cultura della sostenibilità ambientale e sociale;
g. fornisce il proprio apporto negli interventi di difesa e protezione civile;
h. promuove l’elevazione e la qualificazione culturale e professionale, nonché la formazione continua superiore degli iscritti in Patria e all’estero, attraverso la partecipazione a corsi di studio, di aggiornamento e addestramento e con attività fisica e sportiva;
i. realizza, nell’ambito delle proprie disponibilità, assistenza morale e materiale nei confronti degli iscritti;
j. rappresenta ai competenti organi gli interessi degli iscritti;
k. concorre a richieste di collaborazione in materia di rappresentanza militare degli Ufficiali delle categorie in congedo nel quadro della vigente normativa.

18.7.11

UNUCI Torino alla GRIFO 2011: secondi assoluti!

La pattuglia UNUCI Torino-Cuneo
Festeggiamo il nostro 150° post con il resoconto della gara di pattuglia organizzata da UNUCI Perugia, che ha visto la splendida prestazione della pattuglia UNUCI Torino-Cuneo, poche settimane fa.

Per la prima volta una ns. pattuglia mista con la Sezione di Cuneo e composta dal Magg. Vittorio Borsetti (TO), dal Magg. Giorgio Graziano (CN) e dal S.Ten. Michele Cera (TO) ha partecipato alla Gara per pattuglie “GRIFO 2011 - Trofeo Gen. Mario Epifanio - XXI Edizione” a Passignano sul Trasimeno (PG).

La prova addestrativa si è svolta in un bellissimo contesto climatico e paesaggistico in prossimità del Lago Trasimeno c/o le località di Passignano sul Trasimeno (base di partenza), di Torricella e del relativo entroterra in quota.

Dopo l’accoglienza, la sistemazione logistica, l’inquadramento operativo ed il briefing, le prove si sono svolte tra le ore 16.00 circa del 25/06/2011 e le ore 09.00 circa del 26/06/2011 circa.

Lunghezza complessiva del percorso di marcia circa 25 km.

In relazione al supposto operativo, l’esercitazione prevedeva lo svolgimento di un’unica missione (demolizione di un Centro Controllo e Trasmissioni), dalla sua pianificazione all’esecuzione completa dell’atto tattico articolato in 3 fasi:
  1. “Infiltrazione” con avvicinamento e imbarco c/o la darsena di Passignano sul Trasimeno, navigazione su gommoni motorizzati e sbarco lungo le spiagge di Torricella. Da qui raggiungimento dell’obbiettivo con attraversamento di aree soggette ad interdizione.
  2. “Raid sull’obbiettivo” con ingaggio del corpo di guardia e contemporanea demolizione degli impianti con uso di esplosivi.
  3. “Esfiltrazione” con la collaborazione della Resistenza locale fino al raggiungimento di apposita area per l’allestimento di una Z.A.E. per l’evacuazione definitiva della pattuglia.

Al termine della prova addestrativa: debriefing molto accurato e dettagliato, cerimonia conclusiva con gruppo storico locale di sbandieratori, sfilamento militare con Tricolore di grandi dimensioni, Onore ai Caduti, premiazione della prova addestrativa e pranzo di coesione.

Con 17 pattuglie al via provenienti da tutta Italia, la Pattuglia UNUCI TO-CN è riuscita a classificarsi 2° assoluta dietro soltanto ad UNUCI Schio. Da evidenziare, in particolare, il 1° posto nella prova relativa alla teoria sugli esplosivi e il 3° posto nella Marcia Commando (con sprezzo dell’età e delle condizioni fisiche dei componenti della pattuglia!)

Complimenti quindi ai nostri atleti e un sentito grazie da parte della Sezione.

Nessun commento: